Riforma maturità 2019 novità e cambiamenti dal Ministero

Riforma maturità 2019 novità e cambiamenti dal Ministero

2015 Andrea 2 , , , , ,

Due prove scritte e un colloquio orale. Questo il nuovo Esame” scrive il Miur in un comunicato stampa. La terza prova è abolita (con grande gioia degli studenti), mentre rimarranno in gioco la prima prova di italiano e la seconda prova su una o più materie caratterizzanti per ogni scuola.

La prima prova è stata programmata dal MIUR per il 19 Giugno 2019 alle ore 08:30.
L’orale, cioè la fase finale dell’esame, cambierà un po’: “accerterà il conseguimento delle competenze raggiunte, la capacità argomentativa e critica del candidato, l’esposizione delle attività svolte in alternanza”. Il colloquio darà quindi rilevanza all’esperienza di alternanza Scuola-Lavoro che diventerà un requisito necessario per accedere all’esame.
I cambiamenti, però, non finiscono qui.

I criteri di ammissione all’esame di maturità funzioneranno in modo diverso dalla maturità dell’anno scolastico 2018-2019. Una novità che farà piacere ai maturandi perchè per essere ammessi al nuovo esame di Stato non sarà più necessario avere la sufficienza in tutte le materie ma basterà la media del sei, a cui contribuirà anche il voto in condotta. A fronte di questo, diventa obbligatorio partecipare alle prove Invalsi il cui voto, però, non influirà sulla media.

Ci sono novità anche per il voto d’esame.
Il giudizio finale resterà in centesimi ma sarà dato più valore all’andamento scolastico durante gli ultimi tre anni di superiori: i crediti scolastici che gli studenti possono accumulare passano infatti da 25 attuali a 40.
Dato che il terzo scritto sarà abolito cambieranno anche i punteggi da assegnare alle prove: mentre adesso è previsto un punteggio massimo di 15 punti per ognuno dei tre scritti e un massimo di 30 punti per l’orale, a partire dalla maturità 2019 è prevista l’assegnazione di un massimo di 20 punti sia per la prima prova sia per la seconda prova e di 20 punti per il colloquio.

Per quanto riguarda le commissioni ci sarà soltanto un presidente di commissione esterno per indirizzo di studio gli altri 6 commissari sarannò scelti internamente dalla scuola.

Non mi resta che augurarvi un buon inizio anno scolastico.

2 thoughts on “Riforma maturità 2019 novità e cambiamenti dal Ministero

  • Izabela Matusik

    Buongiorno,
    con la presente chiediamo cortesemente di fissare il colloquio con Lei per nostra figlia, Demi Birguglio, che ha frequentato il primo anno presso l’Istituto tecnico per Geometri-Grafica- Comunicazione.
    A tal proposito le chiediamo di voler autorizzare, essendo i genitori affetti dà sordità, la presenza di un’interprete in LIS (Lingua dei segni italiana) che ci agevola con l’ausilio dei segni durante le fasi del colloquio.
    Restiamo in attesa del Suo gentile cenno di risposta in merito, la ringraziamo e la salutiamo con viva cordialità.
    Birguglio Gino e Matuzik Izabela

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *