Maturità 2018 come funziona il voto?

Maturità 2018 come funziona il voto?

2015 Andrea 2 , , , , ,

MATURITA’ 2018: COME VENGONO ASSEGNATI I VOTI. Come funziona il voto dell’esame orale di Maturità? Finita la terza prova gli studenti non pensano ad altro. Dopo il colloquio saranno finalmente liberi e, intanto, la voglia di studiare inizia a scarseggiare e il pensiero del voto degli scritti, che a breve verrà reso noto dalle commissioni, fa paura. Il risultato è che, a seconda delle paure, del grado di stanchezza e delle esigenze, stanno circolando numerose leggende metropolitane circa la valutazione dell’orale della Maturità 2017. C’è quella secondo cui già presentarsi darebbe diritto a un punteggio e quella che sostiene che la tesina valga, da sola e per il solo fatto di essere stata consegnata, 10 punti. Due esempi di come il binomio disinformazione social network stia mietendo ben più di qualche vittima tra gli studenti. Il regolamento dell’Esame di Stato in merito al voto del colloquio, infatti, dice ben altro.

MATURITA’ 2017: COME VIENE VALUTATO IL COLLOQUIO ORALE. Cominciamo subito col dire che la tesina è un buon modo per iniziare l’orale rompendo il ghiaccio e facendo una buona impressione alla commissione, ma non dà diritto assolutamente a nessun punteggio. La valutazione del colloquio della maturità, infatti, funziona esattamente come la valutazione di una qualsiasi interrogazione: il voto è il risultato di una serie di valutazioni ciascuna delle quali corrisponde al grado di preparazione dimostrato dallo studente esaminato nelle varie fasi. Questo significa, per esempio, che se, malgrado la tesina, un maturando farà un esame scarso la commissione non gli assegnerà la sufficienza che è fissata a 20.

Quindi ricapitolando per quanto riguarda le prove scritte i voti sono in quindicesimi e vanno da 5 a 15, la sufficenza e 10 quindi, se su tre prove si prende sempre il massimo si arriverà all’orale con gia 45 punti, più i crediti scolastici che avete accumulato nel corso degli anni, che possono essere massimo 25. Poi c’è la prova orale con un punteggio massimo di 30 punti (per la sufficenza ne servono 20) e 5 punti BONUS che la commissione può dare agli studenti meritevoli. Quindi per avere un buon voto all’esame di stato bisogna darsi da fare e STUDIARE! Detto questo auguro a tutti un buon esame!

2 thoughts on “Maturità 2018 come funziona il voto?

  • Izabela Matusik

    Buongiorno,
    con la presente chiediamo cortesemente di fissare il colloquio con Lei per nostra figlia, Demi Birguglio, che ha frequentato il primo anno presso l’Istituto tecnico per Geometri-Grafica- Comunicazione.
    A tal proposito le chiediamo di voler autorizzare, essendo i genitori affetti dà sordità, la presenza di un’interprete in LIS (Lingua dei segni italiana) che ci agevola con l’ausilio dei segni durante le fasi del colloquio.
    Restiamo in attesa del Suo gentile cenno di risposta in merito, la ringraziamo e la salutiamo con viva cordialità.
    Birguglio Gino e Matuzik Izabela

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *